La Strumentazione di CosmoPoliTO

La Strumentazione di CosmoPoliTO

Ecco la strumentazione con cui proviamo ad osservare insieme …da remoto.

La montatura è di tipo equatoriale (una NEQ-6 Skywatcher), il tubo ottico un catadiottrico Schmidt-Cassegrain con apertura di 8” (~ 20 cm).

La montatura Equatoriale con il Telescopio Catadiottrico da 8” di apertura e focale da 2000mm.

Come si vede nella foto la montatura deve avere un asse (indicato in giallo) allineato con quello della rotazione terrestre. In fase di posizionamento dell’apparato occorre accertarsi che esso punti verso la polare (un cannocchiale polare aiuta in questa fase di messa a punto). Il verso di rotazione indicato in verde è quello della rotazione terrestre. Una volta completato l’allineamento, la montatura ruoterà in senso opposto in modo da compensare la rotazione della Terra. Risultato finale: gli oggetti resteranno inquadrati nel campo visivo del telescopio per lunghi periodi. Se la montatura non lo facesse, gli oggetti “scapperebbero” dall’inquadratura in breve tempo. È per questo che la montatura va alimentata.

La strumentazione in azione!

La camera (una MagZero MZ-5) per l’acquisizione di immagini è inserita al posto dell’oculare (la lente la cui focale, insieme a quella del tubo ottico, determina l’ingrandimento del telescopio = focale tubo / focale oculare). È collegata via cavo USB ad un PC che consente di controllare e variare alcuni parametri dell’acquisizione.

Visits: 9132

Lorenzo Galante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *